Break away
from the pack

EHRA EB12 • due mini-gp da motomondiale perfette per l'allenamento e per la competizione

I modelli proposti da EHRA, con la grande qualità delle sue componenti e l’attenta progettazione, si presentano come mini-GP 12″ perfette per l’allenamento di piloti professionisti, la competizione o il divertimento amatoriale. Il telaio deltabox in alluminio, progettato e realizzato esclusivamente per EHRA, abbraccia il motore di fabbricazione italiana Motori Minarelli, a 4 valvole, iniezione elettronica, avviamento elettrico, raffreddamento a liquido e con frizione anti-saltellamento. Tutte componenti essenziali per rendere più pratico e piacevole il suo uso in pista. Per garantire le sue prestazioni al massimo sono state scelte e progettate componenti di grande affidabilità e qualità, con particolare attenzione anche per i più piccoli dettagli.

scopri di più su instagram

Dati tecnici

Le componenti, accuratamente selezionate o progettate da Braconi, fanno di EB12 la scelta migliore per la pista, sia in allenamento che nella competizione. Il progetto è stato sviluppato a partire dal motore, prodotto dalla storica azienda bolognese Motori Minarelli, cuore pulsante della moto e unicum nel settore delle mini-gp. Con i suoi cerchi da 12 pollici si presenta come una moto maneggevole e adatta ad ogni età, perfetta per tutti i tracciati. Prestazioni brillanti, guida divertente e fluida, sono solo alcune delle grandi qualità della moto di EHRA.

  • Tipologia motore monocilindrico a 4 tempi - 4 valvole
  • Raffreddamento a liquido con circolazione forzata
  • Alesaggio 52.0 mm
  • Corsa 58.6 mm
  • Cilindrata 125cc
  • Rapporto di compressione 11:2:1
  • Distribuzione monoalbero in testa SOHC
  • Lubrificazione motore carter umido con olio SAE 10W-40 capacità 1050 cc
  • Accensione TCI elettronica (150W – 14 V)
  • Candela NGK R MR8E9
  • Alimentazione F.I.
  • Attuazione valvole V V A (Attuazione Valvole Variabile)
  • Cilindro alluminio
  • Frizione in bagno d’olio, dischi multipli
  • Trasmissione sempre in presa, 6 marce
  • Trasmissione finale a catena
  • Avviamento elettrico
  • Peso motore con olio 28 kg
  • Telaio deltabox in alluminio
  • Freno anteriore TK - doppio disco
  • Freno posteriore TK
  • Ammortizzatore posteriore Öhlins
  • Sospensione anteriore Ehra
  • Pneumatici PMT 100/90 R12” (anteriore) - 120/80 R12” (posteriore)
  • Impianto di scarico Scalvini Racing
  • Comando gas XM2 Domino
Il progetto EHRA

EHRA nasce dalla grande passione di un padre e una figlia, Massimo ed Alessandra Belloni, unita alla storica esperienza dello stimato capotecnico del motomondiale Braconi e alle conoscenze tecniche e ingegneristiche di Carlo Campetella. Partito come semplice chiacchiera all’interno dei paddock dei circuiti, dopo anni di progetti e idee, ha preso forma il primo prototipo della EB12. L’obiettivo è quello di lanciare sul mercato un’alternativa di alta qualità e prestazioni per gli appassionati delle due ruote di tutte le età. Le componenti, accuratamente selezionate o personalmente progettate da Braconi, così come il suo originale telaio, fanno di EB12 la scelta migliore per la pista, sia in allenamento che nella competizione.

Carlo Campetella
Dal 1980 Carlo prende in mano le redini dell’azienda di famiglia, la Campetella Robotic Center srl, trasformandone il core business, fino a specializzarsi nella robotica. Nel portare avanti l’attività, Carlo non ha mai smesso di coltivare la sua grande passione, quella per le due ruote. Già all’età di 20 anni progetta infatti la sua prima moto 4 cilindri 2 tempi con valvola rotante. Negli anni successivi sviluppa un quad stradale 680 cc fino poi a dare vita a un team motociclistico che nel 1994 corre per la prima volta nei campionati italiani Sport Production. È proprio in questi anni che avviene l’incontro con Eros Braconi, da cui nasce una solida collaborazione che ancora oggi vede Carlo ed Eros lavorare fianco a fianco.
Eros Braconi
Per Eros, l’esordio nel mondo delle corse motociclistiche arriva nel 1990 e la prima vittoria già nel ’91 in monomarca Gilera. Nel ’94 le strade di Eros e Carlo si incrociano e i campionati italiani Sport Production rappresentano la loro prima grande sfida insieme. Nel 1999 il team di Carlo partecipa al campionato europeo Moto GP nella classe 250 per poi approdare, nel 2000, nel campionato del Mondo sempre in 250, affiancando per alcuni anni anche la 125 fino al 2008. Nel 2009 Eros diventa capotecnico per il pilota Alex Debon e nel 2010, con l’avvento della moto 2, lo sviluppo del progetto di una nuova moto per il Team Speed Up di Boscoscuro ricongiunge le loro strade. Negli anni successivi Eros ricopre il ruolo di capotecnico al fianco di piloti come Andrea Iannone e Fabio Quartararo, completando la sua carriera con la stagione 2022. La passione che li unisce li porta poi ad intraprendere la loro più recente avventura: la progettazione a quattro mani della nuova moto Mini GP EHRA.
Massimo e Alessandra Belloni
Coinvolto inizialmente da Carlo Campetella nel 2001, Massimo Belloni affianca con la sua attività di famiglia, Heidrun Europlastic srl, il team iscritto al Campionato del Mondo. Seguono vent'anni di sponsorizzazione, dalla classe 250 alla MotoGP e alla Moto2, che lo portano a seguire le corse con passione, permettendogli di frequentare paddock e circuiti di tutto il mondo. Insieme alla figlia Alessandra, inizia a coltivare l'idea di creare un prototipo di alta gamma che offra un prodotto di alta qualità per i professionisti e gli amanti delle due ruote. Alessandra decide dunque di fondare Ehra, coinvolgendo Eros e Carlo, facendo leva sulla loro grande esperienza per dare vita ad un progetto ambizioso.
inizia la tua avventura